gototopgototop
  1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo.

    Leggi Privacy Policy

    View e-Privacy Directive Documents

Alberto Quadrio Curzio alla Facoltà di Economia parlerà d'Europa

PDF Stampa E-mail

quadrio-curzioLezione Giorgio Fuà 2017

Sala del Consiglio della Facoltà di Economia

Giovedì 27 aprile, ore 15.00

 

"Perchè l'Europa deve investire in infrastrutture", questo il tema che Alberto Quadrio Curzio, presidente dell'Accademia dei Lincei tratterà in occasione della Lezione Giorgio Fuà 2017, gli incontri che la Fondazione Fuà promuove in collaborazione con l'Università Politecnica delle Marche sull'attualità economica e sociale.  Giovedì 27 aprile, alle ore 15, nella Sala del Consiglio deella Facoltà di Economia, preceduto dai saluti e dalle introduzioni del Rettore Sauro Longhi, del Presidente della Facoltà Francesco M. Chelli e del Presidente della Fondazione Pietro Alessandrini, Alberto Quadrio Curzio indicherà la necessità per l'Europa di reti infrastrutturali forti alle quali applicare anche i progressi della tecno scienza.  "Nel contesto internazionale la Ue è una media potenza ma non per gli aggregati economici che competono con quelli degli Usa e della Cina.  La sua debolezza deriva sia dal sistema istituzionale per l'assenza di un forte governo confederale o federale sia dall'indebolimento subito durante la crisi. Sono tuttavia ancora l'economia e l'euro che tengono unita la Ue e la Uem ed è per questo che bisogna rilanciarla anche per contenere i populismi e i neo-protezionismi. Gli anni a venire saranno difficili per il mondo e per  l'Europa con il rischio che l'eccesso di globalizzazione finanziaria danneggi lo sviluppo reale. Molto conterà la Germania che nel luglio del 2017 ospiterà il G20. L'Europa è un continente civile, che potrebbe essere molto solido se rilanciasse la solidarietà creativa che abbia tra le sue priorità economiche anche le infrastrutture materiali e immateriali al servizio delle persone e delle comunità". Seguirà, come di consueto per gli incontri della Fondazione, il dibattito aperto che si preannuncia certamente vivace.

Info: http://argomenti.ilsole24ore.com/alberto-quadrio-curzio.php